La Pasqua che non ti aspetti

Feste finite, per noi non sono mai iniziate. Oggi è il primo giorno di sole dopo giornate fredde e piovose, oggi va meglio… la mente è ritornata alla sua routine dopo il black-out dei giorni scorsi.
Sabato mattina la nonna di Marco se n’è andata, all’improvviso, dopo una crisi respiratoria che nessuno si sarebbe mai immaginato. Vi avevo già parlato in un paio di post fa della malattia che aveva colpito la nonna e, nonostante i medici le avessero dato ancora un anno di vita, qualcuno lassù ha preferito portarsela dietro prima che le sue condizioni si fossero aggravate e incominciasse a soffrire davvero.
Dalle 10 di mattina di sabato 19 aprile la mia mente è andata in tilt; flashback su flashback, ricordi, deja-vu… ho avuto tutto, e ho pianto tutte le lacrime che avevo perché anche se non era mia nonna ormai le volevo bene come se fosse stata la mia, e quanto le voleva bene Leonardo che non sa nulla e neanche se ne è accorto. 
Ho già vissuto un lutto durante le feste pasquali: 10 anni fa mio nonno se ne andò il giovedì santo, pioveva e faceva freddo proprio come sabato scorso.
Vivere quei giorni in una bolla di dolore mentre il mondo si sta divertendo, l’ho di nuovo vissuto e in cuor mio non vedevo l’ora di scoppiare quella bolla e tornare alla vita di sempre.
 
E in questi giorni, mentre avrei dovuto consolare il marito che ha perso un pilastro importante della sua vita, ripensavo invece alla mia nonna tanto simile alla nonna di Marco e piangevo; mi manca tanto come mi mancherà passeggiare nei giardinetti e non trovare più la nonna seduta su una panchina a chiacchierare con altre signore e scherzare con Leonardo.
 
Ma ora è il momento di scoppiare la bolla e di ritornare a sorridere perché la vita va avanti e per fortuna i ricordi saranno per sempre marchiati nel cuore e nella mente come sono sicura che ci sarà sempre una protezione lassù; la protezione di due donne meravigliose che abbiamo amato tantissimo e che ci hanno amato altrettanto. 
 
Alla prossima
 
 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *